L’Etereum supera i 700 dollari per la prima volta

L’Etereum supera i 700 dollari per la prima volta dal 2018

  • L’Ethereum ha superato il livello dei 700 dollari per la prima volta dal maggio 2018.
  • L’etereum bloccato nel DeFi è aumentato del 1.500%.
  • Il passaggio all’Ethereum 2.0 ha probabilmente avuto un ruolo positivo.

Mentre la Bitcoin continua il suo spettacolare rally verso il livello di 30.000 dollari, l’Ethereum ha tenuto tranquillamente il passo in termini di crescita percentuale annua.

Anche se la Bitcoin ha già superato il suo precedente record, l’Ethereum ha ancora un po‘ da fare. Nel 2020, l’Etereum è cresciuto del 585% rispetto alla crescita del 370% di Bitcoin.

L’etereum potrebbe non attirare l’attenzione come il Krypto ultimamente, ma la ripresa dal Bitcoin Era livello dei 700 dollari e una capitalizzazione di mercato di 80 miliardi di dollari ha generato molta eccitazione.

I catalizzatori azionari di Ethereum

Molti fattori ed eventi fondamentali hanno reso l’Ethereum una piattaforma più forte e più utilizzabile.

I due fattori principali sono la crescita delle applicazioni finanziarie decentrate sull’Ethereum e il passaggio al PF 2.0.

All’inizio del 2020, il valore totale bloccato (TVL) nelle applicazioni DeFi basate su ETH era inferiore a 1 miliardo di dollari. A meno di un anno di distanza, questa cifra si avvicina ai 15 miliardi di dollari, il che rappresenta un aumento monumentale del suo utilizzo.

Questo valore aggiunto sulla rete, così come gli utenti che eseguono transazioni tra le applicazioni, dimostra la reale fattibilità di Ethereum come rete in grado di eseguire applicazioni finanziarie decentralizzate.

Valore dei minatori dell’etereum

Un altro importante fattore positivo nell’ecosistema dell’Ethereum è stato il passaggio dalla convalida delle operazioni di proof of work (PoW) alla proof of issue (PoS).

Questo passaggio è avvenuto quando la rete è passata dal PF 1.0 al PF 2.0. Con questo nuovo meccanismo di verifica implementato, la velocità delle transazioni sulla rete sarà teoricamente più veloce e i costi complessivi delle transazioni dovrebbero diminuire.

Invece di utilizzare apparecchiature costose e altamente tecniche per partecipare alla validazione della rete e guadagnare premi, gli utenti possono ora scommettere il loro ETH direttamente nel contratto di scommessa per iniziare a vincere. Ad oggi, nel contratto di picchettamento ci sono più di 2 milioni di ETH, che rappresentano quasi il 2% dell’offerta totale e il 30% dell’LTE nelle applicazioni DeFi.

Crescita degli investitori istituzionali

Oltre alla fondamentale crescita di Ethereum, la rete e i suoi asset cominciano ad attirare l’attenzione del grande pubblico.

Grayscale Investments, una delle principali società di gestione del risparmio digitale, ha dichiarato di avere investitori istituzionali che sono interessati solo all’Ethereum, non al Bitcoin. Grayscale ha continuato a costruire per i propri clienti le partecipazioni in ETH sottostanti, sfiorando i 2 miliardi di dollari in ETH.

C’è anche il lancio dei contratti futures dell’Ethereum da parte del Chicago Mercantile Exchange, la più grande borsa dei derivati finanziari del mondo. Il CME ha già lanciato i contratti a termine Bitcoin, che sembrano aver funzionato abbastanza bene da giustificare la creazione di contratti a termine per il secondo più grande criptomonio.

Nel complesso, data la crescita del Bitcoin e della classe di attività di criptomaking, i miglioramenti fondamentali della rete Ethereum e l’adozione del ETH da parte delle aziende consumer e istituzionali, Ethereum potrebbe continuare a vedere il suo prezzo delle azioni raggiungere nuove vette con il Bitcoin.